La mostra “Tra casa e scuola: tracce di educazione”, è una delle iniziative elaborate in riferimento al progetto di ricerca relativo a "Studi per un modello di Museo dell'Educazione", promossa dal Dipartimento di Scienze dell’Educazione, realizzata in occasione del I° Convegno internazionale della Scuola tenutosi a Bologna il 19 febbraio 2010. La mostra è è stata allestita all'interno del museo universitario di Palazzo Poggi nell'aula Carducci dal 9 febbraio al 12 marzo 2010. La finalità prioritaria della mostra è stata quella di raccogliere ed esporre materiali, documenti, fonti, oggetti che raccontassero e documentassero situazioni educative dell'infanzia a scuola e negli ambienti domestici a Bologna. In occasione sono state realizzate visite guidate offerte agli studenti universitari della Facoltà di Scienze della Formazionee di altre Facoltà e alle scolaresche del bolognese accompagnate dalle loro insegnanti. Tale iniziativa ha riscosso molto successo. Inoltre hanno partecipato sia nella fase dell'allestimento, sia nella fase di visita, esperti e ricercatori afferenti a diversi ambiti disciplinari (Scienze Storiche, Antropologiche, Didattiche) dell'Università di Bologna, oltre ricercatori della Libera Università di Bolzano, esperte del Comune di Bologna e referenti del Sistema Museale dell'Ateneo bolognese, interessati ai temi del patrimonio storico-artistico-culturale e all'analisi delle funzioni educative e formative di tale patrimonio. Tale mostra quindi, di carattere interdisciplinare, ha sperimentato un modello di un museo/officina sul tema della scuola, dell'educazione, della formazione, elaborato in fase di ricerca che assolvesse a tre funzioni principali: di esposizione e conservazione, di comunicazione e apprendimento, di ricerca e formazione. Nella mostra sono stati esposti repertori di materiali iconografici, oggetti, documenti, relativi sia alla realtà scolastica, sia di quella extrascolastica dalla fine dell’ottocento fino al dopoguerra. Tutti i materiali prestati per la mostra provenivano da vari enti, associazioni e attività commerciali che operano nel territorio per la salvaguardia di una cultura della memoria storica.

Tra casa e scuola: tracce di educazione. Mostra

PANCIROLI, CHIARA;MANINI, MILENA
2010

Abstract

La mostra “Tra casa e scuola: tracce di educazione”, è una delle iniziative elaborate in riferimento al progetto di ricerca relativo a "Studi per un modello di Museo dell'Educazione", promossa dal Dipartimento di Scienze dell’Educazione, realizzata in occasione del I° Convegno internazionale della Scuola tenutosi a Bologna il 19 febbraio 2010. La mostra è è stata allestita all'interno del museo universitario di Palazzo Poggi nell'aula Carducci dal 9 febbraio al 12 marzo 2010. La finalità prioritaria della mostra è stata quella di raccogliere ed esporre materiali, documenti, fonti, oggetti che raccontassero e documentassero situazioni educative dell'infanzia a scuola e negli ambienti domestici a Bologna. In occasione sono state realizzate visite guidate offerte agli studenti universitari della Facoltà di Scienze della Formazionee di altre Facoltà e alle scolaresche del bolognese accompagnate dalle loro insegnanti. Tale iniziativa ha riscosso molto successo. Inoltre hanno partecipato sia nella fase dell'allestimento, sia nella fase di visita, esperti e ricercatori afferenti a diversi ambiti disciplinari (Scienze Storiche, Antropologiche, Didattiche) dell'Università di Bologna, oltre ricercatori della Libera Università di Bolzano, esperte del Comune di Bologna e referenti del Sistema Museale dell'Ateneo bolognese, interessati ai temi del patrimonio storico-artistico-culturale e all'analisi delle funzioni educative e formative di tale patrimonio. Tale mostra quindi, di carattere interdisciplinare, ha sperimentato un modello di un museo/officina sul tema della scuola, dell'educazione, della formazione, elaborato in fase di ricerca che assolvesse a tre funzioni principali: di esposizione e conservazione, di comunicazione e apprendimento, di ricerca e formazione. Nella mostra sono stati esposti repertori di materiali iconografici, oggetti, documenti, relativi sia alla realtà scolastica, sia di quella extrascolastica dalla fine dell’ottocento fino al dopoguerra. Tutti i materiali prestati per la mostra provenivano da vari enti, associazioni e attività commerciali che operano nel territorio per la salvaguardia di una cultura della memoria storica.
Panciroli C.; Manini M.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/95785
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact