Analisi di un'immagine del bestiario poetico e filosofico (la rana) in relazione agli antecedenti teologici (Sant'Agostino e San Tommaso) e alle presenze poetiche (in Dante e nel suo imitatore /detrattore Cecco d'Ascoli)

Le rane dei poeti. Una nota per Cecco d’Ascoli

VECCHI, PAOLA
2010

Abstract

Analisi di un'immagine del bestiario poetico e filosofico (la rana) in relazione agli antecedenti teologici (Sant'Agostino e San Tommaso) e alle presenze poetiche (in Dante e nel suo imitatore /detrattore Cecco d'Ascoli)
Letteratura e filologia fra Svizzera e Italia, Studi in onore di Guglielmo Gorni, vol. II, La tradizione letteraria dal Duecento al Settecento
51
61
Vecchi Paola
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/95491
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact