Il progetto nasce come laboratorio di simulazione di una struttura redazionale all'interno del Corso di Laurea Magistrale in Moda. Finanziato in gran parte da un'impresa privata, Coltorti di Jesi, ZoneModa Web Cell consiste in una serie di puntate destinate ai canali di rete e incentrati su moda, design, arte. Si tratta di un progetto che vede gli studenti misurarsi direttamente con i temi affrontati lungo l'arco del corso di studi, con la possibilità di applicare gli strumenti di indagine appresi a lezione. Una palestra molto utile, che sotto la mia curatela ha permesso, fino ad ora, la realizzazione di 2 episodi su 5, con un terzo in preparazione. Gli argomenti affrontati includono interviste nel backstage di sfilata ad Alberta Ferretti, Antonio Marras, Oskar Oskar Metsavah e ad artisti come Andrea Zittel e Helen Marten; inoltre, i servizi "in loco" comprendono riprese a Art Basel Miami Beach, alle passerelle di Milano e Pitti Uomo, con ampie rassegne di prima mano su Haider Ackerman, Jil Sander, Raf Simons, Frankie Morello, Angelo Marani, Henrik Vibskov, Dead Meat. Gli episodi girati fino a questo momento hanno totalizzato un vasto numero di contatti su YouTube, circa 2000, in crescita costante, grazie anche alla versione doppiata in inglese. Un impatto mediatico di grande importanza, quindi, che si è amplificato anche sui numerosi redazionali usciti sui canali di diffusione più in linea con il fenomeno, i blog.

ZoneModa Web Cell

FABBRI, FABRIANO
2010

Abstract

Il progetto nasce come laboratorio di simulazione di una struttura redazionale all'interno del Corso di Laurea Magistrale in Moda. Finanziato in gran parte da un'impresa privata, Coltorti di Jesi, ZoneModa Web Cell consiste in una serie di puntate destinate ai canali di rete e incentrati su moda, design, arte. Si tratta di un progetto che vede gli studenti misurarsi direttamente con i temi affrontati lungo l'arco del corso di studi, con la possibilità di applicare gli strumenti di indagine appresi a lezione. Una palestra molto utile, che sotto la mia curatela ha permesso, fino ad ora, la realizzazione di 2 episodi su 5, con un terzo in preparazione. Gli argomenti affrontati includono interviste nel backstage di sfilata ad Alberta Ferretti, Antonio Marras, Oskar Oskar Metsavah e ad artisti come Andrea Zittel e Helen Marten; inoltre, i servizi "in loco" comprendono riprese a Art Basel Miami Beach, alle passerelle di Milano e Pitti Uomo, con ampie rassegne di prima mano su Haider Ackerman, Jil Sander, Raf Simons, Frankie Morello, Angelo Marani, Henrik Vibskov, Dead Meat. Gli episodi girati fino a questo momento hanno totalizzato un vasto numero di contatti su YouTube, circa 2000, in crescita costante, grazie anche alla versione doppiata in inglese. Un impatto mediatico di grande importanza, quindi, che si è amplificato anche sui numerosi redazionali usciti sui canali di diffusione più in linea con il fenomeno, i blog.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/95185
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact