Il volume presenta un modello specifico di cura psicologica dei disturbi della condotta alimentare con esordio precoce, cioè in età prescolare, rivolto non solo al piccolo paziente, ma anche al suo contesto familiare. Un "manuale" vero e proprio, e assai prezioso, dato che nulla tocca così emotivamente a fondo i genitori quanto i problemi che i loro bambini manifestano in rapporto alla sfera dell'alimentazione e dell'evacuazione. Più in specifico la Giocoterapia Focale con bambino e genitori è un intervento delicato, fantasioso e perspicuo che consente di entrare in una dimensione narrativa in cui il bambino trova il linguaggio e il coraggio di credere in ciò che sente e permette ai genitori, attraverso la partecipazione al gioco, di recuperare il proprio sé infantile giocoso e creativo accanto agli aspetti osservativi del sé adulto. Il valore particolare di questo libro sta nell'essere una proposta terapeutica, che racchiude e presenta in forma fruibile e completa il risultato di vent'anni di lavoro della sua autrice con i bambini, proponendo un setting rigoroso, centrato sul problema elettivo del bambino, le difficoltà nel campo dell'alimentazione e/o evacuazione, in modo da favorire, senza assumere atteggiamenti intrusivi e direttivi, il rispetto del modo di giocare del bambino e della sua possibilità di immaginare se stesso.

Il Cibo rifiutato. I disturbi alimentari precoci e la Giocoterapia Focale con bambini e genitori.

TROMBINI, ELENA
2010

Abstract

Il volume presenta un modello specifico di cura psicologica dei disturbi della condotta alimentare con esordio precoce, cioè in età prescolare, rivolto non solo al piccolo paziente, ma anche al suo contesto familiare. Un "manuale" vero e proprio, e assai prezioso, dato che nulla tocca così emotivamente a fondo i genitori quanto i problemi che i loro bambini manifestano in rapporto alla sfera dell'alimentazione e dell'evacuazione. Più in specifico la Giocoterapia Focale con bambino e genitori è un intervento delicato, fantasioso e perspicuo che consente di entrare in una dimensione narrativa in cui il bambino trova il linguaggio e il coraggio di credere in ciò che sente e permette ai genitori, attraverso la partecipazione al gioco, di recuperare il proprio sé infantile giocoso e creativo accanto agli aspetti osservativi del sé adulto. Il valore particolare di questo libro sta nell'essere una proposta terapeutica, che racchiude e presenta in forma fruibile e completa il risultato di vent'anni di lavoro della sua autrice con i bambini, proponendo un setting rigoroso, centrato sul problema elettivo del bambino, le difficoltà nel campo dell'alimentazione e/o evacuazione, in modo da favorire, senza assumere atteggiamenti intrusivi e direttivi, il rispetto del modo di giocare del bambino e della sua possibilità di immaginare se stesso.
126
9788883428685
Trombini E.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/94523
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact