Il dominio della parola tra filologia, poesia e immagine nell’umanesimo bolognese.