Il convegno "Kenzo Tange e l'utopia di Bologna", del quale il presente volume raccoglie gli atti, è nato da un 'idea di Glauco e Giuliano Gresleri in occasione della ricorrenza del quarantesimo anniversario della consegna alla città di Bologna del "Masterplan Bologna Nord". [...] Quest'opera conclude un ciclo di pubblicazioni dedicate al rapporto dei maestri dell'architettura moderna con la città di Bologna. L'idea di ripercorrere le vicende della chiamata di Kenzo Tange, ampiamente illustrata nelle pagine che seguono, ha trovato immediata cassa di risonanza nella persona dell'Onorevole Guido Fanti, sindaco della città all'epoca dei fatti qui narrati, che si è fatto in ogni modo disponibile a sostenere l'in izia tiva. Quanto realizzato non sarebbe stato possibile senza la totale e gentile disponibilità della famiglia Trebbi nelle persone di Paola Cacciari Trebbi, Anna e Lucia Trebbi, che hanno messo a disposizione della redazione del volume i materiali conservati nell'archivio del professor Giorgio Trebbi, direttore in quegli anni del "Centro di studio e informazione per l'architettura sacra di Bologna". La sua presenza nel dibattito che fiorì attorno all'opera di Kenzo Tange al momento del suo incarico ebbe carattere di coordinamento tra l'amministrazione cittadina, la Finanziaria Fiere, il cardinale Lercaro e gli architetti del Centro di studio. [...] Un'opera di questo genere non avrebbe potuto vedere la luce senza il lavoro continuativo e preciso di Francesca Talò, e l'attenzione di Beatrice Bettazzi per il censimento del fondo Tange all'interno dell'archivio privato di Giorgio Trebbi. Siamo grati a Seng Kuan per il contributo di pensiero e i preziosi materiali messi a disposizione; allo stesso modo si ringrazia l'editore in particolare la dottoressa Isabella Neri per l'attenzione con cui ha seguito l'opera. Ricordiamo infine con senso di riconoscenza e amicizia il direttore della Fondation Le Corbusier di Parigi, Michel Richard, al quale dobbiamo l'autorizzazione alla pubblicazione dell'epistolario tra Le Corbusier e Tange e la disponibilità ad affrontare i problemi di reperimento dei documenti, così come siamo riconoscenti a Mary Daniels della Librarian Special Collection della Harvard Design School per aver consentito la pubblicazione delle foto che illustrano l'articolo di Seng Kuan, e a Denise Tange per l'invio di preziose informazioni altrimenti irreperibili.

Biografia sintetica e bibliografia critica e documentale

MASSARETTI, PIER GIORGIO
2010

Abstract

Il convegno "Kenzo Tange e l'utopia di Bologna", del quale il presente volume raccoglie gli atti, è nato da un 'idea di Glauco e Giuliano Gresleri in occasione della ricorrenza del quarantesimo anniversario della consegna alla città di Bologna del "Masterplan Bologna Nord". [...] Quest'opera conclude un ciclo di pubblicazioni dedicate al rapporto dei maestri dell'architettura moderna con la città di Bologna. L'idea di ripercorrere le vicende della chiamata di Kenzo Tange, ampiamente illustrata nelle pagine che seguono, ha trovato immediata cassa di risonanza nella persona dell'Onorevole Guido Fanti, sindaco della città all'epoca dei fatti qui narrati, che si è fatto in ogni modo disponibile a sostenere l'in izia tiva. Quanto realizzato non sarebbe stato possibile senza la totale e gentile disponibilità della famiglia Trebbi nelle persone di Paola Cacciari Trebbi, Anna e Lucia Trebbi, che hanno messo a disposizione della redazione del volume i materiali conservati nell'archivio del professor Giorgio Trebbi, direttore in quegli anni del "Centro di studio e informazione per l'architettura sacra di Bologna". La sua presenza nel dibattito che fiorì attorno all'opera di Kenzo Tange al momento del suo incarico ebbe carattere di coordinamento tra l'amministrazione cittadina, la Finanziaria Fiere, il cardinale Lercaro e gli architetti del Centro di studio. [...] Un'opera di questo genere non avrebbe potuto vedere la luce senza il lavoro continuativo e preciso di Francesca Talò, e l'attenzione di Beatrice Bettazzi per il censimento del fondo Tange all'interno dell'archivio privato di Giorgio Trebbi. Siamo grati a Seng Kuan per il contributo di pensiero e i preziosi materiali messi a disposizione; allo stesso modo si ringrazia l'editore in particolare la dottoressa Isabella Neri per l'attenzione con cui ha seguito l'opera. Ricordiamo infine con senso di riconoscenza e amicizia il direttore della Fondation Le Corbusier di Parigi, Michel Richard, al quale dobbiamo l'autorizzazione alla pubblicazione dell'epistolario tra Le Corbusier e Tange e la disponibilità ad affrontare i problemi di reperimento dei documenti, così come siamo riconoscenti a Mary Daniels della Librarian Special Collection della Harvard Design School per aver consentito la pubblicazione delle foto che illustrano l'articolo di Seng Kuan, e a Denise Tange per l'invio di preziose informazioni altrimenti irreperibili.
Kenzo Tange e l'utopia di Bologna. Bologna Nord - Centro Ecumenico - Fiera District
221
231
Pier Giorgio Massaretti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/94064
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact