il contributo presenta i risultati di uno studio interdisciplinare sulla piana di foce del Crati. qui l'analisi geomorfologica e storico topografica ha consentito di evidenziare il reciproco condizionamento che si è avuto nel tempo tra la geografia ffisica e la presenza antropica, mettendo in evidenza come il diverso controllo dell'uomo sul crati abbia portato a notevoli variazioni fisiografiche relative sia all'assetto della piana che alla linea di costa.

Entre terre et eau : histoire de fragiles équilibres dans la plane de Sibari

DALL'AGLIO, PIER LUIGI;FERRARI, KEVIN
In corso di stampa

Abstract

il contributo presenta i risultati di uno studio interdisciplinare sulla piana di foce del Crati. qui l'analisi geomorfologica e storico topografica ha consentito di evidenziare il reciproco condizionamento che si è avuto nel tempo tra la geografia ffisica e la presenza antropica, mettendo in evidenza come il diverso controllo dell'uomo sul crati abbia portato a notevoli variazioni fisiografiche relative sia all'assetto della piana che alla linea di costa.
Aménagement et exploitation des zones humides depuis l'AntiquitéApproches comparées en Europe méditerranéenne et continentale
92
113
dall'aglio p.l.; bellotti p.; davoli l.; ferrari k.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/94014
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact