La fortuna di Galileo nella critica e nella letteratura novecentesca