Lazzaro Spallanzani, tra il gennaio 1795 e l’11 febbraio 1799 (giorno della sua morte), svolse una serie di fondamentali ricerche sulla respirazione animale e vegetale. La maggior parte del materiale relativo alle sue indagini rimase manoscritto, per lo più nella forma di diario di laboratorio o di abbozzo incompiuto. Almeno tre memorie relative alla respirazione animale erano pronte per la stampa e videro la luce nel 1803 sia in edizione italiana, su iniziativa del fratello Niccolò e del nipote Gian Battista, sia in traduzione francese, grazie al lavoro dell’amico Senebier. Un’analisi dettagliata dei manoscritti e la ricostruzione del contesto in cui si svolsero gli studi di Spallanzani, nonché del preciso succedersi dei fatti, ha permesso di stabilire che lo scienziato, prima di morire, aveva già predisposto per la stampa altre due memorie relative alla respirazione vegetale. Nel presente volume, le due memorie in questione vengono pubblicate per la prima volta nella versione originale italiana. Almeno una di queste memorie, Se le acque del Globo decompongano l’acido carbonico che ricavano dall’Atmosfera, venne inviata dallo stesso Spallanzani a Senebier nel 1798, in una versione definitiva, pronta per la stampa. Tale versione, anch'essa inedita, è stata individuata presso la Bibliothèque Publique et Universitaire de Genève. Nel volume sono inoltre ripubblicate le memorie sulla respirazione animale dell’edizione postuma italiana del 1803, annotate alla luce delle versioni presenti nei manoscritti e della traduzione francese di Senebier, per verificarne congruenze e divergenze.

Edizione Nazionale delle Opere di Lazzaro Spallanzani - Parte quinta: Opere edite non direttamente dall’autore - Vol. V: Memorie sulla respirazione

CIARDI, MARCO;
2010

Abstract

Lazzaro Spallanzani, tra il gennaio 1795 e l’11 febbraio 1799 (giorno della sua morte), svolse una serie di fondamentali ricerche sulla respirazione animale e vegetale. La maggior parte del materiale relativo alle sue indagini rimase manoscritto, per lo più nella forma di diario di laboratorio o di abbozzo incompiuto. Almeno tre memorie relative alla respirazione animale erano pronte per la stampa e videro la luce nel 1803 sia in edizione italiana, su iniziativa del fratello Niccolò e del nipote Gian Battista, sia in traduzione francese, grazie al lavoro dell’amico Senebier. Un’analisi dettagliata dei manoscritti e la ricostruzione del contesto in cui si svolsero gli studi di Spallanzani, nonché del preciso succedersi dei fatti, ha permesso di stabilire che lo scienziato, prima di morire, aveva già predisposto per la stampa altre due memorie relative alla respirazione vegetale. Nel presente volume, le due memorie in questione vengono pubblicate per la prima volta nella versione originale italiana. Almeno una di queste memorie, Se le acque del Globo decompongano l’acido carbonico che ricavano dall’Atmosfera, venne inviata dallo stesso Spallanzani a Senebier nel 1798, in una versione definitiva, pronta per la stampa. Tale versione, anch'essa inedita, è stata individuata presso la Bibliothèque Publique et Universitaire de Genève. Nel volume sono inoltre ripubblicate le memorie sulla respirazione animale dell’edizione postuma italiana del 1803, annotate alla luce delle versioni presenti nei manoscritti e della traduzione francese di Senebier, per verificarne congruenze e divergenze.
369
88-7000-315-9
Ciardi M.; Stefani M.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/92195
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact