Il contributo analizza la sentenza Polonia c. Parlamento europeo e Consiglio, della Corte di giustizia nell'Unione europea, nel quadro della disciplina di riforma del diritto d'autore a livello UE, oltre che alla luce dell'evoluzione del mercato unico digitale. In particolare, il lavoro indaga i profili più pertinenti al bilanciamento tra diritti fondamentali rilevanti, muovendo dal contemperamento effettuato dal legislatore dell'Unione.

Nuova direttiva Copyright e filtraggio dei contenuti protetti: il gioco di sponda della Corte in Polonia c. Parlamento e Consiglio, 22 giugno 2022

Ferri Federico
2022

Abstract

Il contributo analizza la sentenza Polonia c. Parlamento europeo e Consiglio, della Corte di giustizia nell'Unione europea, nel quadro della disciplina di riforma del diritto d'autore a livello UE, oltre che alla luce dell'evoluzione del mercato unico digitale. In particolare, il lavoro indaga i profili più pertinenti al bilanciamento tra diritti fondamentali rilevanti, muovendo dal contemperamento effettuato dal legislatore dell'Unione.
Quaderni AISDUE 2/2022
211
221
Ferri Federico
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/907779
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact