Apollineo e dionisiaco nella concezione freudiana dell'arte: qualche riflessione