La ricerca del senso dell’esistenza e gli interrogativi che da essa scaturiscono paiono, più che grandi domande, domande da grandi. Questo libro vuole mettere in luce, al contrario, che bambini e bambine, alla stessa stregua degli adulti (e forse di più), si interrogano da sempre sulle grandi questioni esistenziali (“Perché siamo qui?”, “Dove andiamo?”, “Perché si muore?”, “Cosa c’è dopo?”). Gli adulti tendono a rifuggire il confronto con le grandi domande, a maggior ragione se poste dall’infanzia; questo testo propone una riflessione sull’importanza, dal punto di vista educativo, di assicurare e preservare tempi, spazi e pratiche in cui tali domande possano essere messe in parola e i soggetti accompagnati nella ricerca di significati. Si è scelto di attingere dalla letteratura della Philosophy for Children (P4C) e della Philosophy of Childhood e da alcuni lavori sulla vita spirituale di bambini e bambine, sostenendo l’importanza di valorizzare, nei luoghi dell’educazione, la dimensione esistenziale del pensiero infantile: si tratta del riconoscimento del diritto a pensare, porre domande sul senso della vita e trovare spazi e persone che sappiano accoglierle, che non le ignorino o, peggio, le rimuovano come erba infestante. È pronta la comunità educante a uscire dalla retorica dei discorsi sulla partecipazione infantile e a riconoscere a bambini e bambine – pur nella consapevolezza di non poter offrire certezze assolute – la possibilità di porre tutte le domande, anche le più grandi, anche le più scomode? La pratica dell’indagine filosofica sembra essere un luogo privilegiato per l’espressione e la coltivazione della ricerca di senso: meraviglia, curiosità, immaginazione, sconfinato senso del possibile sono solo alcuni dei terreni fertili sui cui si giocano le tante domande e le tante risposte della vita infantile. Accoglierle nella loro vastità è una sfida – forse la più grande – ma rappresenta anche un cambio di rotta – una scelta responsabile - rispetto all’incapacità, tipicamente adulta, di confrontarsi fino in fondo con l’universo-bambino.

La grande domanda : quando l'infanzia interroga l'esistenza / S.Demozzi. - STAMPA. - (2022), pp. 1-193.

La grande domanda : quando l'infanzia interroga l'esistenza

S. Demozzi
2022

Abstract

La ricerca del senso dell’esistenza e gli interrogativi che da essa scaturiscono paiono, più che grandi domande, domande da grandi. Questo libro vuole mettere in luce, al contrario, che bambini e bambine, alla stessa stregua degli adulti (e forse di più), si interrogano da sempre sulle grandi questioni esistenziali (“Perché siamo qui?”, “Dove andiamo?”, “Perché si muore?”, “Cosa c’è dopo?”). Gli adulti tendono a rifuggire il confronto con le grandi domande, a maggior ragione se poste dall’infanzia; questo testo propone una riflessione sull’importanza, dal punto di vista educativo, di assicurare e preservare tempi, spazi e pratiche in cui tali domande possano essere messe in parola e i soggetti accompagnati nella ricerca di significati. Si è scelto di attingere dalla letteratura della Philosophy for Children (P4C) e della Philosophy of Childhood e da alcuni lavori sulla vita spirituale di bambini e bambine, sostenendo l’importanza di valorizzare, nei luoghi dell’educazione, la dimensione esistenziale del pensiero infantile: si tratta del riconoscimento del diritto a pensare, porre domande sul senso della vita e trovare spazi e persone che sappiano accoglierle, che non le ignorino o, peggio, le rimuovano come erba infestante. È pronta la comunità educante a uscire dalla retorica dei discorsi sulla partecipazione infantile e a riconoscere a bambini e bambine – pur nella consapevolezza di non poter offrire certezze assolute – la possibilità di porre tutte le domande, anche le più grandi, anche le più scomode? La pratica dell’indagine filosofica sembra essere un luogo privilegiato per l’espressione e la coltivazione della ricerca di senso: meraviglia, curiosità, immaginazione, sconfinato senso del possibile sono solo alcuni dei terreni fertili sui cui si giocano le tante domande e le tante risposte della vita infantile. Accoglierle nella loro vastità è una sfida – forse la più grande – ma rappresenta anche un cambio di rotta – una scelta responsabile - rispetto all’incapacità, tipicamente adulta, di confrontarsi fino in fondo con l’universo-bambino.
2022
193
9788828404781
La grande domanda : quando l'infanzia interroga l'esistenza / S.Demozzi. - STAMPA. - (2022), pp. 1-193.
S.Demozzi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Demozzi_La grande domanda DEF_P.pdf

accesso aperto

Descrizione: PDF editoriale
Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per Accesso Aperto. Creative Commons Attribuzione (CCBY)
Dimensione 1.06 MB
Formato Adobe PDF
1.06 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/902756
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact