"Non mi avrete mai come volete voi": nuova legge, vecchi vizi