Il contributo approfondisce il tema dell'ascolto del minore nel processo civile. Dopo l'ultimo recente intervento della Corte di cassazione, che ha ritenuto la nullità del procedimento nel quale il minore, dovendo subire gli effetti del provvedimento finale, non sia stato sentito, il tema ha acquistato nuovo sapore. Già le fonti internazionali deponevano in questo senso (da me già auspicato, quando affrontai il tema in altro e precedente articolo pubblicato due anni orsono); oggi, anche alla luce delle fonti europee, l'auspicio assume contorni sempre più definiti di realtà esistente, di diritto vivente nell'ordinamento. E il percorso non è ancor giunto al traguardo.

L'ascolto del minore nel processo civile

QUERZOLA, LEA
2010

Abstract

Il contributo approfondisce il tema dell'ascolto del minore nel processo civile. Dopo l'ultimo recente intervento della Corte di cassazione, che ha ritenuto la nullità del procedimento nel quale il minore, dovendo subire gli effetti del provvedimento finale, non sia stato sentito, il tema ha acquistato nuovo sapore. Già le fonti internazionali deponevano in questo senso (da me già auspicato, quando affrontai il tema in altro e precedente articolo pubblicato due anni orsono); oggi, anche alla luce delle fonti europee, l'auspicio assume contorni sempre più definiti di realtà esistente, di diritto vivente nell'ordinamento. E il percorso non è ancor giunto al traguardo.
2010
Studi in onore di Modestino Acone
1925
1945
L. Querzola
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/89272
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact