Finissimo conoscitore di processi e istituzioni culturali, Paul DiMaggio nei contributi raccolti in questo volume approfondisce un tema affascinante: come la produzione di una gerarchia culturale abbia bisogno di un sapiente utilizzo di rituali e contrassegni, destinati a regolare le relazioni tra pubblico e opera d'arte. Così viene istituito, o addirittura sacralizzato, il confine tra cultura "alta" e cultura "popolare"; così la produzione culturale si fa oggetto di imprenditorialità e management; così certi tipi di cultura diventano, in determinati luoghi ed epoche, un preziosissimo capitale, socialmente spendibile. In questa illuminante prospettiva sono qui analizzati i confini socioculturali connessi al teatro, all'opera o alla danza; la nascita di una grande orchestra sinfonica o di un prestigioso museo; la classificazione gerarchica dei generi artistici e le sue sorprendenti trasformazioni. Paul DiMaggio è professore di Sociologia nell'Università di Princeton. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo "Il neoistituzionalismo nell'analisi organizzativa" (curato con W.W. Powell, Ed. di Comunità, 2000).

Organizzare la cultura. Imprenditoria, istituzioni e beni culturali

SANTORO, MARCO
2009

Abstract

Finissimo conoscitore di processi e istituzioni culturali, Paul DiMaggio nei contributi raccolti in questo volume approfondisce un tema affascinante: come la produzione di una gerarchia culturale abbia bisogno di un sapiente utilizzo di rituali e contrassegni, destinati a regolare le relazioni tra pubblico e opera d'arte. Così viene istituito, o addirittura sacralizzato, il confine tra cultura "alta" e cultura "popolare"; così la produzione culturale si fa oggetto di imprenditorialità e management; così certi tipi di cultura diventano, in determinati luoghi ed epoche, un preziosissimo capitale, socialmente spendibile. In questa illuminante prospettiva sono qui analizzati i confini socioculturali connessi al teatro, all'opera o alla danza; la nascita di una grande orchestra sinfonica o di un prestigioso museo; la classificazione gerarchica dei generi artistici e le sue sorprendenti trasformazioni. Paul DiMaggio è professore di Sociologia nell'Università di Princeton. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo "Il neoistituzionalismo nell'analisi organizzativa" (curato con W.W. Powell, Ed. di Comunità, 2000).
2009
277
9788815132314
M. Santoro
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/88128
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact