La prefazione presenta ai lettori italiani il libro di Camille Schmoll, uscito in francese nel 2020. Mette in evidenza l'originalità di un lavoro di ricerca femminista sulle migrazioni attraverso il Mediterraneo focalizzato sulle donne migranti e discute in particolare la nozione di "autonomia in tensione", utilizzata dall'autrice per leggere il conflitto tra le condizioni strutturali che determinano la migrazione e le spinte autonome in cui si esprime la soggettività delle migranti.

Prefazione

Sandro Mezzadra
2022

Abstract

La prefazione presenta ai lettori italiani il libro di Camille Schmoll, uscito in francese nel 2020. Mette in evidenza l'originalità di un lavoro di ricerca femminista sulle migrazioni attraverso il Mediterraneo focalizzato sulle donne migranti e discute in particolare la nozione di "autonomia in tensione", utilizzata dall'autrice per leggere il conflitto tra le condizioni strutturali che determinano la migrazione e le spinte autonome in cui si esprime la soggettività delle migranti.
Le dannate del mare. Donne e frontiere nel Mediterraneo
11
16
Sandro Mezzadra
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/880653
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact