In questi ultimi anni, il settore dei trasporti e delle relative infrastrutture, specie quello marittimo, è viepiù interessato da interventi, soprattutto a livello internazionale ed eurounitario, che, pur innestandosi sui temi, tradizionali per la materia, della concorrenza, dell’ecosostenibilità e della sicurezza dei trasporti, presentano un forte carattere di innovatività. Da un lato, infatti, il regime delle concessioni demaniali e quello dei porti sono interessati da iniziative del legislatore eurounitario e della Commissione, con portata fortemente riformista. Dall’altro, i porti ed i trasporti marittimi sono uno dei settori maggiormente interessati da diversi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU, nonché dal Green Deal europeo, volto a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, e, in particolare, dalla “Strategia dell’Unione europea per una mobilità intelligente e sostenibile”, che in esso si inserisce. Infine, le esigenze di sicurezza in ambito marittimo e portuale rimangono un faro dell’azione politica e legislativa nel settore e sono interessate anch’esse da recenti interventi delle varie autorità ai diversi livelli. L’intento degli studi contenuti in quest’opera consiste, innanzitutto, nell’approfondimento di alcune delle principali sfide contemporanee che interessano il regime del demanio marittimo, compresi i porti ed i relativi servizi, e la sicurezza della navigazione, specialmente alla luce dei recenti interventi, di diversa natura, delle istituzioni eurounitarie e delle spinte innovative ed opportunità che questi offrono, ma anche dei non pochi profili problematici e contraddizioni in essi insiti. Ulteriore scopo degli articoli ivi raccolti è contribuire al dibattito attuale, proponendo possibili soluzioni alle problematiche esaminate.

La legislazione nazionale italiana di proroga della durata delle concessioni demaniali marittime: note critiche alla lettera di messa in mora della Commissione U.E.

Stefano Zunarelli
Primo
2021

Abstract

In questi ultimi anni, il settore dei trasporti e delle relative infrastrutture, specie quello marittimo, è viepiù interessato da interventi, soprattutto a livello internazionale ed eurounitario, che, pur innestandosi sui temi, tradizionali per la materia, della concorrenza, dell’ecosostenibilità e della sicurezza dei trasporti, presentano un forte carattere di innovatività. Da un lato, infatti, il regime delle concessioni demaniali e quello dei porti sono interessati da iniziative del legislatore eurounitario e della Commissione, con portata fortemente riformista. Dall’altro, i porti ed i trasporti marittimi sono uno dei settori maggiormente interessati da diversi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU, nonché dal Green Deal europeo, volto a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, e, in particolare, dalla “Strategia dell’Unione europea per una mobilità intelligente e sostenibile”, che in esso si inserisce. Infine, le esigenze di sicurezza in ambito marittimo e portuale rimangono un faro dell’azione politica e legislativa nel settore e sono interessate anch’esse da recenti interventi delle varie autorità ai diversi livelli. L’intento degli studi contenuti in quest’opera consiste, innanzitutto, nell’approfondimento di alcune delle principali sfide contemporanee che interessano il regime del demanio marittimo, compresi i porti ed i relativi servizi, e la sicurezza della navigazione, specialmente alla luce dei recenti interventi, di diversa natura, delle istituzioni eurounitarie e delle spinte innovative ed opportunità che questi offrono, ma anche dei non pochi profili problematici e contraddizioni in essi insiti. Ulteriore scopo degli articoli ivi raccolti è contribuire al dibattito attuale, proponendo possibili soluzioni alle problematiche esaminate.
Problematiche recenti in materia di demanio marittimo e sicurezza della navigazione
1
33
Stefano Zunarelli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/873403
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact