Nell’immaginario cortese trovano spazio grandi figure femminili, sapienti guaritrici, regine, da Morgana a Isotta, alle eroine di Chrétien de Troyes e di Marie de France (XII sec.). Il passo da guaritrice ad avvelenatrice, da farmaco a veleno è breve e negli stessi anni moralisti e predicatori, ossessionati da un corpo femminile sconosciuto e di cui hanno paura, elaborano un modello di sessualit  corrotta e contaminante di lunghissima durata: una costellazione di irresistibili fanciulle velenose, che uccidono con lo sguardo o il contatto e che ritroviamo immutate nel nostro tempo.

FILTRI, BALSAMI E VELENI

CARAFFI P.
2021

Abstract

Nell’immaginario cortese trovano spazio grandi figure femminili, sapienti guaritrici, regine, da Morgana a Isotta, alle eroine di Chrétien de Troyes e di Marie de France (XII sec.). Il passo da guaritrice ad avvelenatrice, da farmaco a veleno è breve e negli stessi anni moralisti e predicatori, ossessionati da un corpo femminile sconosciuto e di cui hanno paura, elaborano un modello di sessualit  corrotta e contaminante di lunghissima durata: una costellazione di irresistibili fanciulle velenose, che uccidono con lo sguardo o il contatto e che ritroviamo immutate nel nostro tempo.
CORPI DA PAURA
55
74
CARAFFI P.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/861214
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact