La prefazione al libro è dedicata all’opera, al pensiero e al metodo di Camporesi, noto studioso celebrato a dieci anni dalla scomparsa attraverso una mostra e un Convegno a lui dedicati, di cui il testo raccoglie gli atti. Nella prefazione si riflette sull’eclettismo dello studioso forlivese sottolineando sia la varietà dei temi affrontati che il suo rigore metodologico e la sua passione per il lavoro di studio, ricerca, riflessione e diffusione del suo pensiero. Si sottolinea che come critico e filologo Camporesi si è occupato di diversi temi: alimentazione, corporeità, tradizioni popolari, emarginazione, simbologie barocche e carnevalesche, comicità popolare, cultura regionale e locale, immaginario popolare e mitologia folklorica, ecc. In questo senso il testo fa emergere l’attenzione antropologica di Camporesi, durante la sua attività di studioso, soprattutto per quanto riguarda l’analisi dell’epoca storica da lui privilegiata, compresa tra il Medioevo e l’età moderna. L’attenzione da lui riposta verso la natura dell’uomo in generale emergerebbe, infatti, da tutte le sue opere. Il suo rigore metodologico, la scelta dell’approccio sulle questioni da lui indagate, la sua vasta conoscenza, il suo lavoro di studioso, docente e scrittore nonché i temi da lui prescelti (soprattutto quelli inerenti ai temi sociali legati all’esclusione e all’emarginazione) vengono evidenziati, in ultima analisi, anche per la loro valenza sociologica.

Prefazione

ZURLA, PAOLO
2009

Abstract

La prefazione al libro è dedicata all’opera, al pensiero e al metodo di Camporesi, noto studioso celebrato a dieci anni dalla scomparsa attraverso una mostra e un Convegno a lui dedicati, di cui il testo raccoglie gli atti. Nella prefazione si riflette sull’eclettismo dello studioso forlivese sottolineando sia la varietà dei temi affrontati che il suo rigore metodologico e la sua passione per il lavoro di studio, ricerca, riflessione e diffusione del suo pensiero. Si sottolinea che come critico e filologo Camporesi si è occupato di diversi temi: alimentazione, corporeità, tradizioni popolari, emarginazione, simbologie barocche e carnevalesche, comicità popolare, cultura regionale e locale, immaginario popolare e mitologia folklorica, ecc. In questo senso il testo fa emergere l’attenzione antropologica di Camporesi, durante la sua attività di studioso, soprattutto per quanto riguarda l’analisi dell’epoca storica da lui privilegiata, compresa tra il Medioevo e l’età moderna. L’attenzione da lui riposta verso la natura dell’uomo in generale emergerebbe, infatti, da tutte le sue opere. Il suo rigore metodologico, la scelta dell’approccio sulle questioni da lui indagate, la sua vasta conoscenza, il suo lavoro di studioso, docente e scrittore nonché i temi da lui prescelti (soprattutto quelli inerenti ai temi sociali legati all’esclusione e all’emarginazione) vengono evidenziati, in ultima analisi, anche per la loro valenza sociologica.
Camporesi nel mondo. L’opera e le traduzioni
7
13
Zurla P.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/85416
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact