Si esamina il rapporto tra la Psicopatologia generale di Karl Jaspers (1913) e la sua prima opera filosofica, la Psicologia delle visioni del mondo (1919), mostrando le transizioni tra le sezioni tematiche e le novità introdotte riguardo alla logica dell'esistenza.

La costituzione psicopatologica della logica esistenziale in Karl Jaspers

Luca Guidetti
Primo
2021

Abstract

Si esamina il rapporto tra la Psicopatologia generale di Karl Jaspers (1913) e la sua prima opera filosofica, la Psicologia delle visioni del mondo (1919), mostrando le transizioni tra le sezioni tematiche e le novità introdotte riguardo alla logica dell'esistenza.
Il pensiero e l’orizzonte. Studi in onore di Pio Colonnello
393
419
Luca Guidetti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/847758
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact