La quarta edizione di questo volume, che si caratterizza per una forte attenzione all’attualità, arriva a dare conto di come l’Europa e il nostro paese abbiano dovuto rivedere molte delle scelte compiute nei decenni precedenti, a causa del diffondersi della pandemia da Covid-19. Le novità, in realtà originate anche da misure “ordinarie” e non solo emergenziali, sono dunque molte e rilevantissime, e intervengono sia sul quadro complessivo del nostro ordinamento, sia sulle discipline di settore a cui questo volume guarda con speciale attenzione. Gli aggiornamenti riguardano dunque alcuni temi della parte generale (capitoli I-XI), dedicata ai profili fondanti il nostro diritto pubblico, e rivedono in profondità gran parte dei temi della parte specialistica. Al Cap. XIII, riguardo ai LIVEAS si è introdotto l’analisi del decreto legislativo n. 147 del 2017 e, in attuazione dell’art. 21 del predetto Decreto legislativo, il Piano Sociale Nazionale (PSN) per il triennio 2018-2020, con la creazione di una Rete della protezione e dell’inclusione sociale, alla quale si è aggiunto il riferimento nel capitolo in esame. Sempre in merito ai LIVEAS, si è fatto riferimento alla legge 77/2020 di conversione del d.l. n. 34 del 19 maggio 2020, “recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19”. Per quanto riguarda Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali si sono descritte la modifiche all’organizzazione del Ministero da parte del d. P.R. n.57 del 2017 (al quale ha fatto seguito, per l’articolazione interna, il d.m. 6 dicembre 2017). Sono stati inoltre aggiornati i riferimenti alle leggi regionali, anche settoriali. È stata poi aggiornata la trattazione della normativa sul terzo settore, con il D.lgs 117/2017, “Decreto legislativo recante norme di attuazione della legge delega sulla riforma del Terzo settore”: imprese sociali, RUNTS, strumenti specifici mirati a regolare i rapporti tra pubblica amministrazione e soggetti del Terzo settore sulla base della sussidiarietà, che si accompagna esplicitamente al «principio di collaborazione», APS, attività di volontariato. Sempre in merito al terzo settore, si è dato conto del Decreto Ministeriale 72/2021, contenente le linee guida sul rapporto tra Pubbliche Amministrazioni ed Enti del Terzo Settore e alla Sentenza della Corte Costituzionale, n. 131/2020. Per parte sua, anche il Decreto Semplificazioni (convertito in l. 12/2019) ha modificato la normativa riguardante le associazioni o fondazioni di diritto privato originate dalla trasformazione di istituti pubblici di assistenza e beneficenza (cd. "ex IPAB"), includendole espressamente nell'ambito del Terzo Settore. Per quanto riguarda l’assistenza domiciliaria e cure domiciliari anche palliative: si è aggiornata la trattazione della disciplina approvata con il d.P.C.M. 12 gennaio 2017 Il d.P.C.M., che aggiorna i LEA e sostituisce l’anteriore d.P.C.M. del 2001. Inoltre ci si è soffermati sula figura del caregiver familiare, riconosciuta e disciplinata dalla legge di bilancio 2018 e la sua disciplina, nonché le novità prevista dalla normativa Covid (per esempio gli USCA) e dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Per quanto riguarda l’assistenza agli anziani, è stata aggiornata la trattazione, con riferimento alle novità introdotte dal PNRR, così come si sono aggiornate le parti del volume sulle politiche di contrasto alla povertà e politiche di sostegno al reddito, anche relative al periodo Covid. Riguardo alle politiche per la disabilità, sono state analizzate le cinque tipologie di interventi previste dal Decreto attuativo della legge 112/2016 (d.M. 23 novembre 2016) e le misure previste dal PNRR. In merito alle dipendenze, si è aggiunto un riferimento alle Leggi regionali che introducono le “nuove addizioni” comportamentali. Per quanto riguarda infine le politiche per l’immigrazione, sono stati introdotti i tratti più significativi della riforma operata dal d.l. 130/2020 (decreto Lamorgese), convertito, con modificazioni minori, in legge 173/2020.

DIRITTI SOCIALI E SISTEMA ASSISTENZIALE

Daniele Donati
2021

Abstract

La quarta edizione di questo volume, che si caratterizza per una forte attenzione all’attualità, arriva a dare conto di come l’Europa e il nostro paese abbiano dovuto rivedere molte delle scelte compiute nei decenni precedenti, a causa del diffondersi della pandemia da Covid-19. Le novità, in realtà originate anche da misure “ordinarie” e non solo emergenziali, sono dunque molte e rilevantissime, e intervengono sia sul quadro complessivo del nostro ordinamento, sia sulle discipline di settore a cui questo volume guarda con speciale attenzione. Gli aggiornamenti riguardano dunque alcuni temi della parte generale (capitoli I-XI), dedicata ai profili fondanti il nostro diritto pubblico, e rivedono in profondità gran parte dei temi della parte specialistica. Al Cap. XIII, riguardo ai LIVEAS si è introdotto l’analisi del decreto legislativo n. 147 del 2017 e, in attuazione dell’art. 21 del predetto Decreto legislativo, il Piano Sociale Nazionale (PSN) per il triennio 2018-2020, con la creazione di una Rete della protezione e dell’inclusione sociale, alla quale si è aggiunto il riferimento nel capitolo in esame. Sempre in merito ai LIVEAS, si è fatto riferimento alla legge 77/2020 di conversione del d.l. n. 34 del 19 maggio 2020, “recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19”. Per quanto riguarda Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali si sono descritte la modifiche all’organizzazione del Ministero da parte del d. P.R. n.57 del 2017 (al quale ha fatto seguito, per l’articolazione interna, il d.m. 6 dicembre 2017). Sono stati inoltre aggiornati i riferimenti alle leggi regionali, anche settoriali. È stata poi aggiornata la trattazione della normativa sul terzo settore, con il D.lgs 117/2017, “Decreto legislativo recante norme di attuazione della legge delega sulla riforma del Terzo settore”: imprese sociali, RUNTS, strumenti specifici mirati a regolare i rapporti tra pubblica amministrazione e soggetti del Terzo settore sulla base della sussidiarietà, che si accompagna esplicitamente al «principio di collaborazione», APS, attività di volontariato. Sempre in merito al terzo settore, si è dato conto del Decreto Ministeriale 72/2021, contenente le linee guida sul rapporto tra Pubbliche Amministrazioni ed Enti del Terzo Settore e alla Sentenza della Corte Costituzionale, n. 131/2020. Per parte sua, anche il Decreto Semplificazioni (convertito in l. 12/2019) ha modificato la normativa riguardante le associazioni o fondazioni di diritto privato originate dalla trasformazione di istituti pubblici di assistenza e beneficenza (cd. "ex IPAB"), includendole espressamente nell'ambito del Terzo Settore. Per quanto riguarda l’assistenza domiciliaria e cure domiciliari anche palliative: si è aggiornata la trattazione della disciplina approvata con il d.P.C.M. 12 gennaio 2017 Il d.P.C.M., che aggiorna i LEA e sostituisce l’anteriore d.P.C.M. del 2001. Inoltre ci si è soffermati sula figura del caregiver familiare, riconosciuta e disciplinata dalla legge di bilancio 2018 e la sua disciplina, nonché le novità prevista dalla normativa Covid (per esempio gli USCA) e dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Per quanto riguarda l’assistenza agli anziani, è stata aggiornata la trattazione, con riferimento alle novità introdotte dal PNRR, così come si sono aggiornate le parti del volume sulle politiche di contrasto alla povertà e politiche di sostegno al reddito, anche relative al periodo Covid. Riguardo alle politiche per la disabilità, sono state analizzate le cinque tipologie di interventi previste dal Decreto attuativo della legge 112/2016 (d.M. 23 novembre 2016) e le misure previste dal PNRR. In merito alle dipendenze, si è aggiunto un riferimento alle Leggi regionali che introducono le “nuove addizioni” comportamentali. Per quanto riguarda infine le politiche per l’immigrazione, sono stati introdotti i tratti più significativi della riforma operata dal d.l. 130/2020 (decreto Lamorgese), convertito, con modificazioni minori, in legge 173/2020.
Lineamenti di diritto pubblico per i servizi sociali e sanitari
279
364
Daniele Donati
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/842183
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact