I contributi presentati in questo libro sono stati in parte presentati al convegno internazionale che si è tenuto nell’ottobre del 2006 a Vaste (Poggiardo) nel Salento ed altri accolti a seguito dei numerosi e successivi incontri e riflessioni che quello evento, svoltosi nella Chiesa di Vaste, ha saputo suscitare. Infatti in quella occasione si presentavano i primi risultati sul tema del turismo religioso , in un confronto che ha avviato una serie di nuove collaborazioni tuttora in fieri, soprattutto con le istituzioni religiose da tempo interessate a dare un proprio contributo sì al turismo religioso ma a tutto quello che confluisce nel più ampio concetto di turismo o loisir, perchè ricreazione è sempre e comunque riferita al corpo ed allo spirito: la storia lo dimostra e l’Heritage lo conferma sempre più. Il volume è articolate in due parte, “Religione, pellegrinaggio e turismo in una prospettiva globale”, la prima che accoglie relazioni di carattere generale e mirate ad affrontare in profondità il significato del concetto di religione o pellegrinaggio a partire dal quadro globale della sostenibilità, dei modelli di sviluppo territoriale e di capacità di carico sociale, insieme a diverse considerazioni del mondo religioso ed al suo coinvolgimento ed alle sue trasformazioni; le problematiche politiche legate alla libera mobilità dei migranti completano il quadro; anche aspetti legati alle trasformazioni dello stesso ambito religioso (le vesti), che pur sembrando estranei invece indicano una sempre più forte imbricazione con la società e le sue trasformazioni. La seconda parte, “Religione, turismo tra Heritage e Territorio”, presenta casi di studio di interesse religioso in alcune regioni europee sulla base delle specificità religiose e delle qualità territoriali, i processi e le attività che ruotano intorno al fattore religioso (commerci, servizi, iniziative culturali); particolare attenzione viene data all’impatto socio-economico e all’incidenza del fattore religioso sullo sviluppo locale (ruolo dei turisti/pellegrini nei comportamenti, modelli di vita sulla comunità locale) insieme alla capacità di gestione del turismo nel sito di interesse religioso, con particolare riferimento ai siti del Patrimonio dell’UNESCO. I contributi consentono di evidenziare come santuari e centri di spiritualità si propongano non solo come importanti esperienze di fede ed occasioni di crescita spirituale, ma anche come opportunità di conoscenza d’altri popoli e d’altre culture. Essi si pongono come importante occasione d’incontri e testimonianze espressive delle realtà locali e danno spazio non solo alle esigenze di natura religiosa, anche a quelle di carattere culturale, artistico, paesaggistico, ecc. Pratiche religiose, costumi e tradizioni costituiscono un patrimonio culturale immateriale da salvaguardare e trasmettere alle generazioni future.

I viaggi dell’Anima. Società, Culture, Heritage e Turismo

DALLARI, FIORELLA;ZABBINI, ENZA
2009

Abstract

I contributi presentati in questo libro sono stati in parte presentati al convegno internazionale che si è tenuto nell’ottobre del 2006 a Vaste (Poggiardo) nel Salento ed altri accolti a seguito dei numerosi e successivi incontri e riflessioni che quello evento, svoltosi nella Chiesa di Vaste, ha saputo suscitare. Infatti in quella occasione si presentavano i primi risultati sul tema del turismo religioso , in un confronto che ha avviato una serie di nuove collaborazioni tuttora in fieri, soprattutto con le istituzioni religiose da tempo interessate a dare un proprio contributo sì al turismo religioso ma a tutto quello che confluisce nel più ampio concetto di turismo o loisir, perchè ricreazione è sempre e comunque riferita al corpo ed allo spirito: la storia lo dimostra e l’Heritage lo conferma sempre più. Il volume è articolate in due parte, “Religione, pellegrinaggio e turismo in una prospettiva globale”, la prima che accoglie relazioni di carattere generale e mirate ad affrontare in profondità il significato del concetto di religione o pellegrinaggio a partire dal quadro globale della sostenibilità, dei modelli di sviluppo territoriale e di capacità di carico sociale, insieme a diverse considerazioni del mondo religioso ed al suo coinvolgimento ed alle sue trasformazioni; le problematiche politiche legate alla libera mobilità dei migranti completano il quadro; anche aspetti legati alle trasformazioni dello stesso ambito religioso (le vesti), che pur sembrando estranei invece indicano una sempre più forte imbricazione con la società e le sue trasformazioni. La seconda parte, “Religione, turismo tra Heritage e Territorio”, presenta casi di studio di interesse religioso in alcune regioni europee sulla base delle specificità religiose e delle qualità territoriali, i processi e le attività che ruotano intorno al fattore religioso (commerci, servizi, iniziative culturali); particolare attenzione viene data all’impatto socio-economico e all’incidenza del fattore religioso sullo sviluppo locale (ruolo dei turisti/pellegrini nei comportamenti, modelli di vita sulla comunità locale) insieme alla capacità di gestione del turismo nel sito di interesse religioso, con particolare riferimento ai siti del Patrimonio dell’UNESCO. I contributi consentono di evidenziare come santuari e centri di spiritualità si propongano non solo come importanti esperienze di fede ed occasioni di crescita spirituale, ma anche come opportunità di conoscenza d’altri popoli e d’altre culture. Essi si pongono come importante occasione d’incontri e testimonianze espressive delle realtà locali e danno spazio non solo alle esigenze di natura religiosa, anche a quelle di carattere culturale, artistico, paesaggistico, ecc. Pratiche religiose, costumi e tradizioni costituiscono un patrimonio culturale immateriale da salvaguardare e trasmettere alle generazioni future.
246
9788855530453
F.Dallari; A.Trono; E.Zabbini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/83976
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact