Il saggio riprende il dibattito storiografico sul topos dell'esilio avignonese, riconsiderando i motivi dell'allontanamento del papato dal baricentro romano alla luce delle connessioni tra microcosmo cittadino e traiettorie orientali. Viene messa in rilievo la permeabilità della nuova città dei papi rispetto alla diffusione di notizie e conoscenze relative al Vicino e al Lontano Oriente, guardando in particolare alla letteratura scaturita dai dibattiti sulla crociata. In questa prospettiva, sono analizzati nello specifico i trattati di Hayton da Korykos, Guillaume Adam e l'anonimo Directorium ad passagium faciendum.

L’Oriente in città: crociate, manoscritti e nuovi saperi ad Avignone

Irene Bueno
2021

Abstract

Il saggio riprende il dibattito storiografico sul topos dell'esilio avignonese, riconsiderando i motivi dell'allontanamento del papato dal baricentro romano alla luce delle connessioni tra microcosmo cittadino e traiettorie orientali. Viene messa in rilievo la permeabilità della nuova città dei papi rispetto alla diffusione di notizie e conoscenze relative al Vicino e al Lontano Oriente, guardando in particolare alla letteratura scaturita dai dibattiti sulla crociata. In questa prospettiva, sono analizzati nello specifico i trattati di Hayton da Korykos, Guillaume Adam e l'anonimo Directorium ad passagium faciendum.
A banchetto con gli amici: studi per Massimo Montanari
219
230
I LIBRI DI VIELLA
Irene Bueno
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/839067
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact