L’articolo si propone di discutere diversi inquadramenti teorici per la comprensione del paesaggio, anche attraverso l’esemplificazione di un caso di studio. L’analisi prende perciò in considerazione sia impianti basati su una prospettiva soggettiva, come quelli che si sono affermati attraverso la riflessione storico-critica sia quelli che intendono il paesaggio come qualcosa di oggettivabile e addirittura quantificabile attraverso strumenti tecnici e rappresentazioni. L’obiettivo è quello di individuare i limiti di entrambe le prospettive teoriche e la possibilità di continuare a proporre un’idea di paesaggio in senso cognitivo.

Dall’immagine alla sostanza: paesaggio e tecnologia

proto matteo
2021

Abstract

L’articolo si propone di discutere diversi inquadramenti teorici per la comprensione del paesaggio, anche attraverso l’esemplificazione di un caso di studio. L’analisi prende perciò in considerazione sia impianti basati su una prospettiva soggettiva, come quelli che si sono affermati attraverso la riflessione storico-critica sia quelli che intendono il paesaggio come qualcosa di oggettivabile e addirittura quantificabile attraverso strumenti tecnici e rappresentazioni. L’obiettivo è quello di individuare i limiti di entrambe le prospettive teoriche e la possibilità di continuare a proporre un’idea di paesaggio in senso cognitivo.
Oltre la convenzion: pensare, studiare, costruire il paesaggio vent’anni dopo
71
81
proto matteo
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/838977
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact