The Latium Vetus, the region between the Tiber and Circeo, offers particularly favorable conditions for a survey on the subsistence economy and on health and nutrition in the initial phases of the Iron Age. Compared to the neighboring regions – in particular Campania and Etruria – the former Lazio is characterized by its limited size, the homogeneity of the material culture and the founding principles of community organization: the articulation of community kinship groups and the centralization of political decision. Based on this very favorable archaeological situation, the study aimed to detect if the regional cultural homogeneity could also be extended to the eating habits and at the community health status of this period. In this regard, four samples have been examined, characterized by an anthropological and archaeological good standard documentation: the necropolis of the district of Gabii – Osteria dell’Osa and Castiglione – and the groups of tombs of the Temple of Antoninus and Faustina and the Forum of Caesar in the central area of Rome.

Il Latium vetus, la regione compresa fra il Tevere e il Circeo, offre condizioni particolarmente favorevoli per un’indagine sull’economia di sussistenza e sulla salute e l’alimentazione nelle fasi iniziali dell’Età del Ferro. Rispetto alle regioni confinanti – in particolare la Campania e l’Etruria – il Lazio antico si caratterizza per la sua estensione limitata, per l’omogeneità della cultura materiale e per la condivisione su tutto il territorio della regione dei principi fondanti dell’organizzazione delle comunità, riconoscibili attraverso l’analisi della documentazione archeologica: l’articolazione delle comunità in gruppi di parentela e la centralizzazione della decisione politica. Partendo da questa situazione archeologica particolarmente favorevole, si è cercato di verificare se l’omogeneità culturale della regione possa essere estesa anche alle abitudini alimentari e allo stato di salute delle comunità del periodo. A questo proposito sono stati presi in esame quattro campioni, caratterizzati da una documentazione antropologica e archeologica di buon livello. Si tratta delle necropoli del comprensorio di Gabii – Osteria dell’Osa e Castiglione – e dell’area centrale di Roma – i gruppi di tombe del tempio di Antonino e Faustina e del Foro di Cesare.

Analisi contestuale di alimentazione e salute nel Lazio nella I età del Ferro (II periodo laziale ca. – X-IX sec. a.C.) / Paola Catalano, Claudio Cavazzuti, Alessandra Celant, Flavio De Angelis, Anna De Santis, Rosemary Freeman, Donatella Magri, Gianfranco Mieli, Claudia Minniti, Walter Pantano. - STAMPA. - (2021), pp. 83-94.

Analisi contestuale di alimentazione e salute nel Lazio nella I età del Ferro (II periodo laziale ca. – X-IX sec. a.C.)

Claudio Cavazzuti;
2021

Abstract

The Latium Vetus, the region between the Tiber and Circeo, offers particularly favorable conditions for a survey on the subsistence economy and on health and nutrition in the initial phases of the Iron Age. Compared to the neighboring regions – in particular Campania and Etruria – the former Lazio is characterized by its limited size, the homogeneity of the material culture and the founding principles of community organization: the articulation of community kinship groups and the centralization of political decision. Based on this very favorable archaeological situation, the study aimed to detect if the regional cultural homogeneity could also be extended to the eating habits and at the community health status of this period. In this regard, four samples have been examined, characterized by an anthropological and archaeological good standard documentation: the necropolis of the district of Gabii – Osteria dell’Osa and Castiglione – and the groups of tombs of the Temple of Antoninus and Faustina and the Forum of Caesar in the central area of Rome.
2021
Studi di Preistoria e Protostoria 6 - Preistoria del Cibo
83
94
Analisi contestuale di alimentazione e salute nel Lazio nella I età del Ferro (II periodo laziale ca. – X-IX sec. a.C.) / Paola Catalano, Claudio Cavazzuti, Alessandra Celant, Flavio De Angelis, Anna De Santis, Rosemary Freeman, Donatella Magri, Gianfranco Mieli, Claudia Minniti, Walter Pantano. - STAMPA. - (2021), pp. 83-94.
Paola Catalano, Claudio Cavazzuti, Alessandra Celant, Flavio De Angelis, Anna De Santis, Rosemary Freeman, Donatella Magri, Gianfranco Mieli, Claudia Minniti, Walter Pantano
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/838801
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact