il saggio offre una disamina del concetto di World Literature, dall'idea di WL come super-canone al reperimento di un'ipotetica letteratura caos di glissantiana memoria, partendo dalla Weltliteratur di Goethe e dal concetto di una letteratura mondiale espresso da Marx e Engels nel "Manifesto del Partito Comunista". La WL è poi presa in esame in relazione alle letterature nazionali e alla traduzione, senza omettere i rischi del progetto transculturale WL, sottolineando la necessità di un nuovo metodo critico per affrontare gli attraversamenti di frontiera della Crossover Literature e la sua cartografia liquida. Da ultimo è analizzato il rapporto tra WL e studi postcoloniali.

Dal super-canone alla letteratura caos

Silvia Albertazzi
2021

Abstract

il saggio offre una disamina del concetto di World Literature, dall'idea di WL come super-canone al reperimento di un'ipotetica letteratura caos di glissantiana memoria, partendo dalla Weltliteratur di Goethe e dal concetto di una letteratura mondiale espresso da Marx e Engels nel "Manifesto del Partito Comunista". La WL è poi presa in esame in relazione alle letterature nazionali e alla traduzione, senza omettere i rischi del progetto transculturale WL, sottolineando la necessità di un nuovo metodo critico per affrontare gli attraversamenti di frontiera della Crossover Literature e la sua cartografia liquida. Da ultimo è analizzato il rapporto tra WL e studi postcoloniali.
Introduzione alla World Literature. Percorsi e prospettive
19
35
Silvia Albertazzi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/838233
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact