Tra mobilità e stanzialità. Le persone senza dimora nello spazio pubblico urbano