Robert Spaemann, Rousseau cittadino senza patria. Dalla "polis" alla natura