Obiettivo del volume è riflettere sulle pratiche di cancellazione culturale (in ambito artistico e non) interrogandosi non solo sulle tipologie di forme che tali pratiche possono assumere, né solo sulle strategie retoriche che più le caratterizzano, ma – in un’ottica più culturologica ed enciclopedica – anche sulle dinamiche di compatibilità/incompatibilità che esse esprimono (nel senso in cui Lotman parla delle semiosfere come dispositivi di filtraggio – attraverso i propri confini – dell’accettabile). Le operazioni di cancellazione semiotica sono, di fatto, informate da una “percezione di incompatibilità” rispetto al proprio universo culturale – incompatibilità che può essere narrativa (un certo evento non può stare “dentro la storia” collettiva dominante), linguistica (una certa espressione risulta disturbante per una definita comunità linguistica), retorica (in una certa cultura, la satira può essere inaccettabile) etc. Rispetto a tale incompatibilità, la semiosfera può reagire con l’espulsione, la negazione, l’adattamento… tutte forme graduate di ciò che qui chiamiamo “cancellazione semiotica”.

La cancellazione semiotica: sulla logica delle culture / Lorusso Anna Maria. - In: FILOSOFI(E) SEMIOTICHE. - ISSN 2531-9434. - ELETTRONICO. - 8:1(2021), pp. 1-73.

La cancellazione semiotica: sulla logica delle culture

Lorusso Anna Maria
2021

Abstract

Obiettivo del volume è riflettere sulle pratiche di cancellazione culturale (in ambito artistico e non) interrogandosi non solo sulle tipologie di forme che tali pratiche possono assumere, né solo sulle strategie retoriche che più le caratterizzano, ma – in un’ottica più culturologica ed enciclopedica – anche sulle dinamiche di compatibilità/incompatibilità che esse esprimono (nel senso in cui Lotman parla delle semiosfere come dispositivi di filtraggio – attraverso i propri confini – dell’accettabile). Le operazioni di cancellazione semiotica sono, di fatto, informate da una “percezione di incompatibilità” rispetto al proprio universo culturale – incompatibilità che può essere narrativa (un certo evento non può stare “dentro la storia” collettiva dominante), linguistica (una certa espressione risulta disturbante per una definita comunità linguistica), retorica (in una certa cultura, la satira può essere inaccettabile) etc. Rispetto a tale incompatibilità, la semiosfera può reagire con l’espulsione, la negazione, l’adattamento… tutte forme graduate di ciò che qui chiamiamo “cancellazione semiotica”.
2021
73
La cancellazione semiotica: sulla logica delle culture / Lorusso Anna Maria. - In: FILOSOFI(E) SEMIOTICHE. - ISSN 2531-9434. - ELETTRONICO. - 8:1(2021), pp. 1-73.
Lorusso Anna Maria
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/829389
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact