Lo studio dei sistemi monetari africani costituisce una lente privilegiata per analizzare la storia economica e sociale dell’Africa durante il periodo coloniale italiano. L’introduzione nelle colonie africane di un nuovo sistema monetario era non solo un elemento essenziale per il funzionamento dell’economia coloniale, ma aveva anche un importante valore simbolico nell’ambito di quel processo di “civilizzazione,” che costituiva una delle principali giustificazioni del progetto coloniale. L’imposizione di un sistema monetario modellato su quello della madrepatria fu un processo costellato da pochi successi e molti fallimenti, spesso determinati dall’incapacità dell’amministrazione coloniale italiana di comprendere la complessità delle pratiche monetarie delle società africane, caratterizzate dalla circolazione di valute multiple nei circuiti commerciali interregionali e da transazioni sociali quali il pagamento del prezzo della sposa. I saggi raccolti in questo volume presentano i risultati di un progetto di ricerca che ha ricostruito le diverse fasi dell’introduzione delle valute coloniali nei territori africani occupati dall’Italia. Attraverso un approccio multidisciplinare e l’adozione di una prospettiva di lunga durata, il volume mette in luce la complessità di una strategia coloniale finalizzata alla creazione di una moneta per l’impero e, allo stesso tempo, le azioni di resistenza, adattamento e negoziazione delle società africane colonizzate.

Una moneta per l’impero. Pratiche monetarie, economia e società nell’Africa Orientale Italiana

Karin Pallaver;
2021

Abstract

Lo studio dei sistemi monetari africani costituisce una lente privilegiata per analizzare la storia economica e sociale dell’Africa durante il periodo coloniale italiano. L’introduzione nelle colonie africane di un nuovo sistema monetario era non solo un elemento essenziale per il funzionamento dell’economia coloniale, ma aveva anche un importante valore simbolico nell’ambito di quel processo di “civilizzazione,” che costituiva una delle principali giustificazioni del progetto coloniale. L’imposizione di un sistema monetario modellato su quello della madrepatria fu un processo costellato da pochi successi e molti fallimenti, spesso determinati dall’incapacità dell’amministrazione coloniale italiana di comprendere la complessità delle pratiche monetarie delle società africane, caratterizzate dalla circolazione di valute multiple nei circuiti commerciali interregionali e da transazioni sociali quali il pagamento del prezzo della sposa. I saggi raccolti in questo volume presentano i risultati di un progetto di ricerca che ha ricostruito le diverse fasi dell’introduzione delle valute coloniali nei territori africani occupati dall’Italia. Attraverso un approccio multidisciplinare e l’adozione di una prospettiva di lunga durata, il volume mette in luce la complessità di una strategia coloniale finalizzata alla creazione di una moneta per l’impero e, allo stesso tempo, le azioni di resistenza, adattamento e negoziazione delle società africane colonizzate.
225
9788835114451
Karin Pallaver; Gian Luca Podestà
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/828723
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact