Il saggio sviluppa una riflessione sulla rappresentazione della Resistenza nel romanzo successivo al 2000, partendo da una duplice esperienza: quella di studioso che da tempo si occupa del rapporto tra letteratura e storia, e quella di romanziere, autore di "Morire il 25 aprile" (Frassinelli, 2017). Le domande fondamentali a cui il testo risponde sono tre: perché raccontare la Resistenza? Perché farlo oggi, quando gli ultimi testimoni stanno morendo? Come farlo, con quali opzioni formali e strategie narrative? Le tre sezioni del testo sviluppano quindi l'argomentazione in modo coerente, mettendo a fuoco alcuni nuclei di riflessione: il ruolo dell'azione e la qualità epica delle narrazioni resistenziali; il problema della memoria e il passaggio da un'era del testimone a un'era dell'archivio; le tipiche modalità di costruzione del romanzo, spesso con una dialettica tra presente e passato che mette in scena un bisogno di ricostruzione vicaria dell'esperienza storica.

Parole in azione. Raccontare la Resistenza nel XXI secolo

Federico Bertoni
2021

Abstract

Il saggio sviluppa una riflessione sulla rappresentazione della Resistenza nel romanzo successivo al 2000, partendo da una duplice esperienza: quella di studioso che da tempo si occupa del rapporto tra letteratura e storia, e quella di romanziere, autore di "Morire il 25 aprile" (Frassinelli, 2017). Le domande fondamentali a cui il testo risponde sono tre: perché raccontare la Resistenza? Perché farlo oggi, quando gli ultimi testimoni stanno morendo? Come farlo, con quali opzioni formali e strategie narrative? Le tre sezioni del testo sviluppano quindi l'argomentazione in modo coerente, mettendo a fuoco alcuni nuclei di riflessione: il ruolo dell'azione e la qualità epica delle narrazioni resistenziali; il problema della memoria e il passaggio da un'era del testimone a un'era dell'archivio; le tipiche modalità di costruzione del romanzo, spesso con una dialettica tra presente e passato che mette in scena un bisogno di ricostruzione vicaria dell'esperienza storica.
Senza traumi? Le ferite della storia e del presente nella creazione letteraria e artistica italiana del nuovo millennio
63
81
Federico Bertoni
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/819693
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact