Il saggio prende le mosse da una discussione delle implicazioni politiche della pandemia e le colloca nel contesto di un'analisi di lungo periodo del capitalismo contemporaneo. In questa prospettiva sono in particolare analizzate le trasformazioni dello Stato e la possibilità che esso si ponga come centro di una politica di trasformazione. Sulla base di una risposta negativa a questa domanda, l'ultima parte del saggio discute gli elementi fondamentali di una teoria del dualismo di potere e del contropotere, soffermandosi in particolare sui problemi che pone dal punto di vista di un nuovo concetto di istituzionalità.

Oltre lo Stato. Pensare il conflitto e la trasformazione oggi

Sandro Mezzadra
2021

Abstract

Il saggio prende le mosse da una discussione delle implicazioni politiche della pandemia e le colloca nel contesto di un'analisi di lungo periodo del capitalismo contemporaneo. In questa prospettiva sono in particolare analizzate le trasformazioni dello Stato e la possibilità che esso si ponga come centro di una politica di trasformazione. Sulla base di una risposta negativa a questa domanda, l'ultima parte del saggio discute gli elementi fondamentali di una teoria del dualismo di potere e del contropotere, soffermandosi in particolare sui problemi che pone dal punto di vista di un nuovo concetto di istituzionalità.
Almanacco di filosofia e politica, III. Res publica. La forma del conflitto
85
99
Sandro Mezzadra
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/819370
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact