Si tratta di un lungo saggio che esamina la filosofia del "giovane Scheler" alla luce anche della sua evoluzione. In tale lavoro si sottolinea in particolare l'importanza assunta dal riferimento al metodo noologico di Eucken, nella prospettiva di un confronto critico con la fenomenologia husserliana nella sua curvatura trascendentale.

La dottrina dello spirito jenese come apertura al mondo della cultura e dedizione a un compito infinito. Sugli esordi della riflessione di Max Scheler

BESOLI, STEFANO
2009

Abstract

Si tratta di un lungo saggio che esamina la filosofia del "giovane Scheler" alla luce anche della sua evoluzione. In tale lavoro si sottolinea in particolare l'importanza assunta dal riferimento al metodo noologico di Eucken, nella prospettiva di un confronto critico con la fenomenologia husserliana nella sua curvatura trascendentale.
Metodo trascendentale e metodo psicologico. Una discussione di principio sulla metodica filosofica
155
207
S. Besoli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/80802
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact