L’abuso cronico di alcol rappresenta un problema sociale ed una patologia relativamente frequente nei Paesi occidentali. L’uso inadeguato di alcol rappresenta la causa di circa il 4% di tutte le patologie. Tra le patologie alcol-correlate, l’alcol-dipendenza (altresì definita alcolismo) costituisce il problema più severo ed interessa approssimativamente il 14% della popolazione generale. Ma tale percentuale tende a salire se si considerano anche altre forme di consumo patologico di alcol, quali l’abuso alcolico ed il fenomeno sempre più frequente dello heavy drinking. L’Italia rimane una delle Nazioni ad alto consumo di bevande alcoliche e si stima che l’abuso possa interessare 5 milioni di persone, valutabile attorno ai 4 milioni di individui, definiti come “bevitori eccessivi” e che di questi circa 1 milione sono identificabili come “alcoldipendenti”. La mortalità alcol-correlata, che comprende, oltre alla mortalità per patologie croniche degenerative e neoplastiche, anche la quota derivante da incidenti stradali, omicidi e suicidi, viene quantificata in Italia in circa 30.000 ecessi/anno; inoltre è lecito avanzare l’ipotesi che si tratti di una sottostima se si considera che una notevole quota di cause, con particolare riferimento alle malattie neoplastiche, sfugge alla correlazione con l’abuso etilico.

Patologie alcol-relate e trattamento dell’alcolismo.

CAPUTO, FABIO;BERNARDI, MAURO
2009

Abstract

L’abuso cronico di alcol rappresenta un problema sociale ed una patologia relativamente frequente nei Paesi occidentali. L’uso inadeguato di alcol rappresenta la causa di circa il 4% di tutte le patologie. Tra le patologie alcol-correlate, l’alcol-dipendenza (altresì definita alcolismo) costituisce il problema più severo ed interessa approssimativamente il 14% della popolazione generale. Ma tale percentuale tende a salire se si considerano anche altre forme di consumo patologico di alcol, quali l’abuso alcolico ed il fenomeno sempre più frequente dello heavy drinking. L’Italia rimane una delle Nazioni ad alto consumo di bevande alcoliche e si stima che l’abuso possa interessare 5 milioni di persone, valutabile attorno ai 4 milioni di individui, definiti come “bevitori eccessivi” e che di questi circa 1 milione sono identificabili come “alcoldipendenti”. La mortalità alcol-correlata, che comprende, oltre alla mortalità per patologie croniche degenerative e neoplastiche, anche la quota derivante da incidenti stradali, omicidi e suicidi, viene quantificata in Italia in circa 30.000 ecessi/anno; inoltre è lecito avanzare l’ipotesi che si tratti di una sottostima se si considera che una notevole quota di cause, con particolare riferimento alle malattie neoplastiche, sfugge alla correlazione con l’abuso etilico.
I Disturbi del Comportamento Alimentare
137
177
Addolorato G; Ferulli A; Cardone S; Leggio L; Gasbarrini G & Gruppo di Studio per le Patologie Alcol-relate e Trattamento Farmacologico dell’Alcolismo (Abenavoli L; Vonghia L; D’Angelo C; Mirijello A; Leso V; Nesci A; Piano A; Capristo E; Malandrino N; Caputo F; Lorenzini F; Del Re A; Bernardi M.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/80725
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact