Firenze, Bologna, Parigi: Dante e i saperi del suo tempo