Esposizione della letteratura visionaria e della rappresentazione dell'aldilà nella cultura altomedievale, con analisi dei testi principali. Sono esaminati i precedenti biblici e apocrifi; le relazioni fra visioni e agiografia nell'opera di Gregorio Magno; la diffusione europea delle visioni fra VII e IX secolo; la specificità delle visioni "politiche" di epoca carolingia; il contributo della tradizione celtica, evidente in particolare nella "Navigazione di san Brandano".

La letteratura visionaria e la rappresentazione dell'aldilà

LEDDA, GIUSEPPE
2009

Abstract

Esposizione della letteratura visionaria e della rappresentazione dell'aldilà nella cultura altomedievale, con analisi dei testi principali. Sono esaminati i precedenti biblici e apocrifi; le relazioni fra visioni e agiografia nell'opera di Gregorio Magno; la diffusione europea delle visioni fra VII e IX secolo; la specificità delle visioni "politiche" di epoca carolingia; il contributo della tradizione celtica, evidente in particolare nella "Navigazione di san Brandano".
Il Medioevo. Volume 2. Alto Medioevo. Filosofia, Letteratura, Arte
584
593
G. Ledda
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/80523
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact