La pubblicazione " Atlante delle professioni", a cura di Maria Malatesta, del Dipartimento di Discipline storiche, è il risultato di un progetto strategico finanziato nel 2007 dall’Ateneo e cofinanziato dalla Fondazione della Cassa di risparmio di Bologna. All’Atlante hanno collaborato storici, statistici, sociologi, medici, architetti,veterinari, storici dell’arte dell’Università di Bologna e di altre università italiane. Questa sinergia di competenze ha inteso valorizzare, in un arco cronologico che dal Medioevo arriva ai giorni nostri, quella “nobiltà intellettuale ”che storicamente contraddistingue le professioni liberali. L’obiettivo del progetto è stato quello di rappresentare le professioni intellettuali attraverso gli strumenti della cartografia e dell’iconografia. All’interno del progetto ha trovato ampio spazio anche la professione medico-veterinaria, con particolare attenzione all’origine e all’evoluzione della professione e dell’insegnamento, alle Scuole e Facoltà italiane, al rapporto tra veterinaria pubblica e veterinaria privata, alla diffusione dei saperi specializzati attraverso le riviste professionali. Il gruppo di lavoro “veterinario” è risultato costituito da Raffaella Baldelli, Giorgio Battelli, Adriano Mantovani e Luigi Marvasi (assegnatario di borsa di studio finanziata con fondi dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise). Il presente contributo ha preso in rassegna, in particolare, l’origine e l’evoluzione della professione, il rapporto tra veterinaria pubblica e veterinaria privata, il ruolo degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali, il progresso, la coordinazione e la diffusione delle scienze veterinarie attraverso associazioni e società scientifiche.

Le Professioni Contemporanee - I veterinari

BATTELLI, GIORGIO;MARVASI, LUIGI
2009

Abstract

La pubblicazione " Atlante delle professioni", a cura di Maria Malatesta, del Dipartimento di Discipline storiche, è il risultato di un progetto strategico finanziato nel 2007 dall’Ateneo e cofinanziato dalla Fondazione della Cassa di risparmio di Bologna. All’Atlante hanno collaborato storici, statistici, sociologi, medici, architetti,veterinari, storici dell’arte dell’Università di Bologna e di altre università italiane. Questa sinergia di competenze ha inteso valorizzare, in un arco cronologico che dal Medioevo arriva ai giorni nostri, quella “nobiltà intellettuale ”che storicamente contraddistingue le professioni liberali. L’obiettivo del progetto è stato quello di rappresentare le professioni intellettuali attraverso gli strumenti della cartografia e dell’iconografia. All’interno del progetto ha trovato ampio spazio anche la professione medico-veterinaria, con particolare attenzione all’origine e all’evoluzione della professione e dell’insegnamento, alle Scuole e Facoltà italiane, al rapporto tra veterinaria pubblica e veterinaria privata, alla diffusione dei saperi specializzati attraverso le riviste professionali. Il gruppo di lavoro “veterinario” è risultato costituito da Raffaella Baldelli, Giorgio Battelli, Adriano Mantovani e Luigi Marvasi (assegnatario di borsa di studio finanziata con fondi dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise). Il presente contributo ha preso in rassegna, in particolare, l’origine e l’evoluzione della professione, il rapporto tra veterinaria pubblica e veterinaria privata, il ruolo degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali, il progresso, la coordinazione e la diffusione delle scienze veterinarie attraverso associazioni e società scientifiche.
Atlante delle Professioni
167
173
Battelli G.; Mantovani A.; Marvasi L.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/80375
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact