Il libro raccoglie alcuni contributi dedicati alla lingua poetica ottocentesca mainstream, quella con cui si è venuti in contatto sui banchi di scuola (i sonetti foscoliani, i Canti di Leopardi, Carducci maggiore), di regola senza l’assistenza di strumenti linguistici adeguati. Segue un profilo sintetico focalizzato sui principali snodi che hanno interessato il linguistic turn in tre tempi del rapporto prosa-poesia, da antagonistico a quasi mimetico e infine a perfettamente osmotico, nell’ampio arco cronologico compreso tra l’inizio della prima rivoluzione industriale (fine Settecento) e la crisi post-miracolo economico.

R. Tesi, "Nè più mai toccherò le sacre sponde". Saggi sulla lingua poetica dell'Ottocento

R. Tesi
2021

Abstract

Il libro raccoglie alcuni contributi dedicati alla lingua poetica ottocentesca mainstream, quella con cui si è venuti in contatto sui banchi di scuola (i sonetti foscoliani, i Canti di Leopardi, Carducci maggiore), di regola senza l’assistenza di strumenti linguistici adeguati. Segue un profilo sintetico focalizzato sui principali snodi che hanno interessato il linguistic turn in tre tempi del rapporto prosa-poesia, da antagonistico a quasi mimetico e infine a perfettamente osmotico, nell’ampio arco cronologico compreso tra l’inizio della prima rivoluzione industriale (fine Settecento) e la crisi post-miracolo economico.
119
978-88-7667-897-4
R. Tesi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/802442
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact