Il saggio verte sugli aspetti paternalistici della regolazione di epoca post-liberale che provengono dalla scienze empiriche di stampo comportamentale, dove prevalgono il cosiddetto paternalismo asimmetrico o soft e non coercitivo (o dei mezzi) che introducono potenziali forme di manipolazione del comportamento. L'idea è che l'autonomia del soggetto liberale di fronte alle norme lasci spazio alla cosiddetta compliance. Ne consegue la necessità di riflettere sul rapporto tra regolazione comportamentale del nudge e il diritto inteso come legge o norma.

Il paternalismo "mite" de nudge: su alcuni aspetti della regolazione post-liberale

Silvia Vida
Primo
2020

Abstract

Il saggio verte sugli aspetti paternalistici della regolazione di epoca post-liberale che provengono dalla scienze empiriche di stampo comportamentale, dove prevalgono il cosiddetto paternalismo asimmetrico o soft e non coercitivo (o dei mezzi) che introducono potenziali forme di manipolazione del comportamento. L'idea è che l'autonomia del soggetto liberale di fronte alle norme lasci spazio alla cosiddetta compliance. Ne consegue la necessità di riflettere sul rapporto tra regolazione comportamentale del nudge e il diritto inteso come legge o norma.
Il diritto debole. Mutazione del diritto e nuove forme di normatività
33
84
Silvia Vida
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/792039
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact