Viene discussa, attraverso l'analisi di numerose fonti e racconti letterari, la figura di Novella d'Andrea, figlia di Giovanni d'Andrea famoso professore dello Studium bolognese, e la sua presunta, e inedita per una donna, attività di insegnamento di diritto nella prima metà del Trecento. Si mettono in evidenza le fonti che ne trasmettono la memoria e quelle che ne hanno alimentato il suo mito, anche travisando alcune certezze e creando confusione sulla figura storica di Novella d'Andrea. Si illustra l'ambito culturale e familiare nel quale si è formata; si discutono le opere d’arte che la rappresentano.

La città delle donne: Novella d'Andrea. XIV secolo.

Smurra, Rosa
2016

Abstract

Viene discussa, attraverso l'analisi di numerose fonti e racconti letterari, la figura di Novella d'Andrea, figlia di Giovanni d'Andrea famoso professore dello Studium bolognese, e la sua presunta, e inedita per una donna, attività di insegnamento di diritto nella prima metà del Trecento. Si mettono in evidenza le fonti che ne trasmettono la memoria e quelle che ne hanno alimentato il suo mito, anche travisando alcune certezze e creando confusione sulla figura storica di Novella d'Andrea. Si illustra l'ambito culturale e familiare nel quale si è formata; si discutono le opere d’arte che la rappresentano.
Smurra, Rosa
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/782452
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact