Riflessioni minime tra lingua e diritto