Nella Biblioteca dell’Archiginnasio a Bologna si conservano 17 lettere di Scarabelli a Santagata che coprono quattro decenni della vita del geologo imolese. Vengono qui trascritte e pubblicate per la prima volta comparandole anche con le sole tre lettere di Santagata a Scarabelli conservate nella Biblioteca comunale di Imola. La novità sostanziale riguarda l’influenza esercitata sul giovane Scarabelli all’inizio della sua formazione universitaria dalla Scuola Bolognese e da Giuseppe Bianconi e Domenico Santagata in particolare. Le lettere confermano la precoce maturità, determinazione e originalità di Scarabelli nel perseguire il suo programma primario, nel produrre carte geologiche di grande dettaglio provincia per provincia e nell’affrontare in base ai risultati delle carte i problemi genetici e interpretativi della geologia rimettendo in discussione, con rispetto ma senza soggezione, quanto sostenuto prima di lui dai luminari del tempo e dai suoi stessi maestri. E si scopre anche qualcosa di più della vita interiore e familiare del poco estroverso Scarabelli. Il quadro è completato con una breve missiva di Bianconi a Capellini e tre lettere di Capellini a Scarabelli, tutte inedite.

Lettere di Giuseppe Scarabelli a Domenico Santagata conservate all’Archiginnasio di Bologna

VAI, GIAMBATTISTA
2009

Abstract

Nella Biblioteca dell’Archiginnasio a Bologna si conservano 17 lettere di Scarabelli a Santagata che coprono quattro decenni della vita del geologo imolese. Vengono qui trascritte e pubblicate per la prima volta comparandole anche con le sole tre lettere di Santagata a Scarabelli conservate nella Biblioteca comunale di Imola. La novità sostanziale riguarda l’influenza esercitata sul giovane Scarabelli all’inizio della sua formazione universitaria dalla Scuola Bolognese e da Giuseppe Bianconi e Domenico Santagata in particolare. Le lettere confermano la precoce maturità, determinazione e originalità di Scarabelli nel perseguire il suo programma primario, nel produrre carte geologiche di grande dettaglio provincia per provincia e nell’affrontare in base ai risultati delle carte i problemi genetici e interpretativi della geologia rimettendo in discussione, con rispetto ma senza soggezione, quanto sostenuto prima di lui dai luminari del tempo e dai suoi stessi maestri. E si scopre anche qualcosa di più della vita interiore e familiare del poco estroverso Scarabelli. Il quadro è completato con una breve missiva di Bianconi a Capellini e tre lettere di Capellini a Scarabelli, tutte inedite.
2009
il diamante e Scarabelli
45
66
G.B. Vai
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/77172
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact