il saggio delinea uno schema interpretativo per leggere la vicenda statuale statunitense a partire dalle origini fino ai giorni nostri. L'ipotesi è quella di andare oltre le stereotipizzazioni di chi vede opporre lo stato americano come 'stato debole' al modello statuale europeo di impianto weberiano, per mettere in evidenza sia le linee di continuità sia le specificità di una diversa organizzazione del potere quale quella che si è prodotta storicamente negli Stati Uniti.

Uno stato a “bassa intensità”? L’esperienza storica statunitense

BARITONO, RAFFAELLA
2009

Abstract

il saggio delinea uno schema interpretativo per leggere la vicenda statuale statunitense a partire dalle origini fino ai giorni nostri. L'ipotesi è quella di andare oltre le stereotipizzazioni di chi vede opporre lo stato americano come 'stato debole' al modello statuale europeo di impianto weberiano, per mettere in evidenza sia le linee di continuità sia le specificità di una diversa organizzazione del potere quale quella che si è prodotta storicamente negli Stati Uniti.
2009
Lo stato globale
81
110
Baritono R.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/76942
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact