For over twenty years the University of Bologna and the National Archaeological Museum of Naples have been sharing research projects, like the one dedicated to the study and enhancement of the Museum Fresco Collection. In addition to the study of Herculaneum paintings, the University and MANN collaborate also in the “Alibi, Painting at the Museum” project, which aims to restore an identity and a fisionomy to over 200 pictorial fragments, excluded for many reasons from the Museum General Inventory (1870-). Thanks to the information provided by a complete photogrammetric documentation (2013), a research in the archive and in the scientific literature was then possible, which allowed to specify and correct the origins of the findings and to provide the conservators with the data necessary for their protection and enhancement.

Il contributo presenta obiettivi, metodo, risultati e prospettive degli "scavi" negli archivvi e nei depositi dei musei alla ricerca delle picturae antiche. Caso di studio, il Museo archeologico nazionale di Napoli

Alibi. Pitture in Museo

A. Coralini;V. Sampaolo
2020

Abstract

Il contributo presenta obiettivi, metodo, risultati e prospettive degli "scavi" negli archivvi e nei depositi dei musei alla ricerca delle picturae antiche. Caso di studio, il Museo archeologico nazionale di Napoli
Picta fragmenta. La pittura vesuviana: una rilettura
39
51
A. Coralini, V. Sampaolo
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/765420
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact