Per la Russia e l'Europa un fine anno di verità imbarazzanti