Tre viaggiatori italiani nel Chaco e nel Paraguay: ‘i primitivi’ e le pratiche alimentari