Bruno Barilli, “Capricci di vegliardo”