Il saggio fa una panoramica dei punti di vista sulla traduzione da parte di scrittori, traduttori e teorici della traduzione che si trovano a operare in paesi e culture non occidentali, esprimendo quindi un atteggiamneto nei confronti della mediazione inter-culturale spesso diverso e conflittuale con il concetto di "traduzione" tipico delle società occidentali (colonnizzatrici). Il problema della diversità, del rapporto con l'altro, dello scrivere e/o tradurre da o in una lingua diversa dalla lingua materna induce a una riflessione sul processo e sul prodotto del tradurre dove il confine fra incontro e scontro è spesso sfumato e sfuggente.

L'altrove della traduzione

DI GIOVANNI, ELENA;BOLLETTIERI, ROSA MARIA
2009

Abstract

Il saggio fa una panoramica dei punti di vista sulla traduzione da parte di scrittori, traduttori e teorici della traduzione che si trovano a operare in paesi e culture non occidentali, esprimendo quindi un atteggiamneto nei confronti della mediazione inter-culturale spesso diverso e conflittuale con il concetto di "traduzione" tipico delle società occidentali (colonnizzatrici). Il problema della diversità, del rapporto con l'altro, dello scrivere e/o tradurre da o in una lingua diversa dalla lingua materna induce a una riflessione sul processo e sul prodotto del tradurre dove il confine fra incontro e scontro è spesso sfumato e sfuggente.
Oltre l'occidente. Traduzione e alterità culturale
11
52
Di Giovanni E.; Bollettieri Bosinelli R. M.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/74913
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact