Tra i cambiamenti cui l’Italia linguistica ha assistito lungo i duecento anni che ci separano dalla prima edizione del Vocabolario milanese-italiano tre ritengo che meritino una menzione nell’apertura di questo articolo. Il primo è forse il più importante per la Penisola: si tratta della diffusione capillare dell’italofonia, a scapito delle varietà locali. L’italiano, come è noto a partire da De Mauro 1963, ha espanso i suoi domini d’uso a far data almeno dalla Grande Guerra, tramite il servizio militare, e, in maniera esponenziale, soprattutto con e dopo il secondo conflitto mondiale, tramite l’istruzione scolastica obbligatoria e i mezzi di comunicazione di massa quali giornali e televisione.

Che cosa resta di Cherubini oggi? Due casi di studio

Emanuele Miola
2019

Abstract

Tra i cambiamenti cui l’Italia linguistica ha assistito lungo i duecento anni che ci separano dalla prima edizione del Vocabolario milanese-italiano tre ritengo che meritino una menzione nell’apertura di questo articolo. Il primo è forse il più importante per la Penisola: si tratta della diffusione capillare dell’italofonia, a scapito delle varietà locali. L’italiano, come è noto a partire da De Mauro 1963, ha espanso i suoi domini d’uso a far data almeno dalla Grande Guerra, tramite il servizio militare, e, in maniera esponenziale, soprattutto con e dopo il secondo conflitto mondiale, tramite l’istruzione scolastica obbligatoria e i mezzi di comunicazione di massa quali giornali e televisione.
FRANCESCO CHERUBINI TRE ANNI A MILANO PER CHERUBINI NELLA DIALETTOLOGIA ITALIANA
387
407
Emanuele Miola
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/746765
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact