Riparazione pecuniaria e offensività del fatto